Truffa Spid poste, attenzione alle e-mail

Gentile Utente,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle

Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

Queste sono le prime righe di una e-mail che abbiamo ricevuto da ” Poste italiane “. Ma siamo sicuri che le poste c’ abbiano inviato questa e-mail? Nel nostro caso la risposta è semplice: poste italiane non c’ avrebbe mai inviato una mail del genere in quanto noi non abbiamo un’ identità digitale delle poste ma di un altro gestore. Nel nostro caso possiamo quindi facilmente asserire che si tratta di una truffa Spid poste. L’ e-mail che abbiamo ricevuto non è terminata. Poco più in basso c’ è un pulsante per entrare nei servizi online ed ancora più in basso c’ è il seguente testo:

Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di effettuare.

Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
Effettuare pagamenti online o su POS.
Servizio Assistenza di Poste Italiane 2021

truffa spid poste
truffa spid poste

Truffa Spid Poste, come riconoscerla

Come possiamo riconoscere questo tipo di truffa? Innanzitutto dobbiamo analizzare il mittente della mail. Nel nostro caso, il mittente è [email protected] Questo non è un indirizzo email delle Poste italiane. Credo che a questo punto vi sarete posti una domanda. Ma perchè l’ hai chiamata truffa Spid Poste se nel corpo del messaggio non si fa riferimento a nessuna identità digitale? Semplice, perchè l’ oggetto del messaggio è: ” Abilitato a Spid per l’ identità digitale “. Le Poste italiane non vi invieranno mai messaggi di questo tipo, come d’ altronde le banche. Occhio quindi a queste email truffaldine e provvedete immediatamente ad inserirle nello spam.

Cosa può succedere in caso che voi clicchiate sopra al pulsante presente nella mail? Probabilmente tutti i dati che andrete ad inserire verranno salvati all’ interno di un server di questi malfattori che saranno pronti a svuotare il vostro conto postale.

Emilio Brocanelli

Potrebbe interessarti anche:

Truffa Spid poste, attenzione alle e-mail